L'INNOVAZIONE ICT FINANZIATA PER LE PMI 
 

La regione Friuli Venezia Giulia ha pubblicato il bando POR FESR AZIONE 2.3.a.2 "Aiuti all'introduzione di servizi e tecnologie innovative relative all'ICT per le PMI" dedicato alle aziende operanti sul territorio regionale e finalizzato al sostegno degli investimenti in ambito ICT.

Chi sono i beneficiari?

Piccole e medie imprese che hanno sede o hanno una filiale nella regione.

Quali sono le spese amissibili?

La finalità del bando è il consolidamento in chiave innovative delle PMI attraverso l'utilizzo delle tecnologie ICT dedicate a:

​Sono amissibili gli investimenti riguardanti:

Quanti progetti si possono presentare?

Ogni azienda può presentare un progetto.​

Qual è la soglia minima delle spese amissibili al bando?

Per fare richiesta occorre sostenere spese di almeno 3.000 euro per le micro imprese, 6.000 euro per le piccole imprese e 9.000 euro per le medie imprese. 
Il limite massimo è di 200.000 euro.

Qual è l'asse temporale preso in considerazione?

Sono ammesse le spese per la realizzazione del progetto di investimento sostenute a partire dal giorno successivo alla data di presentazione della domanda.
Nel caso in cui l'incentivo sia richiesto ai sensi del regime "de minimis" possono essere ammesse anche le spese sostenute a partire dal 1 marzo 2016, a patto che l'investimento non risulti concluso.

Qual è l'importo del contributo a fondo perduto?

Regime de minimis: tra il 40 e il 50% delle spese sostenute
Regime comunitario: 10% per le medie imprese, 20% per le piccole imprese, 50% per i servizi di consulenza.
Se l'azienda è situata in una delle aree amissibili agli aiuti a finalità regionale, il beneficio spettante è maggiorato di un ulteriore 10%

Quando si può presentare la domanda?

Tra il 15 maggio e il 15 giugno sul portale dedicato della regione. 

Perché affidarsi ad Agire e NT Nuove Tecnologie?

Per un progetto realmente innovativo che porterà benefici in termini di gestione dei processi, consumi e tempistiche, e che molto probabilmente sarà anche finanziato.
Per evitare investimenti inutili o tecnologie incompatibili con la tua infrastruttura.
Per analizzare insieme la situazione, e conoscere  quelle soluzioni che meglio di altre porteranno i risultati che cerchi.
Per avere la sicurezza di prodotti testati e studiati, perché l'acquisto a scatola chiusa è sempre un rischio.
Per essere affiancato nella stesura del progetto per presentarlo nel migliore dei modi.
Per avere consigli sulle azioni da intraprendere per la buona riuscita del progetto.

Per questi e per molti altri buoni motivi, affidati a chi ha fatto dell'innovazione e della finanza agevolata il proprio punto di riferimento.