PIVOT3 VSTAC

Le performance, la scalabilità, e la disponibilità per trasformare la tua azienda

I datacenter tradizionali sono COSTOSI, INEFFICIENTI, E DIFFICILI DA GESTIRE. I nuovi modelli di bunisess in un mercato dinamico richiedono SCALABILITA',  AGILITA e SEMPLIFICAZIONE dell' infrastruttura, con una RIDUZIONE DEI COSTI di gestione e mantenimento. Pivot3 riunisce in un unica soluzione Networking, Storage, Hypervisor Server per la virtualizzazione già a partire da un singolo nodo e con sicurezza di scrittura dei dati basata su Erasure Coding ver. 7. I cluster iperconvergenti di Pivot 3 offrono efficienza, data protection e performances dell' intero cluster accessibili da qualsiasi Virtual Machine.

94% efficienza storage, erasure coding ver. 7
3% erasure coding CPU overhead
10% overhead
40% incremento performance storage
89% IOPs disponibili con 2 dei 3 nodi online Dynamic Quality Of Service: prioritizzazione delle performances per LUN/Datastore e VM/VMDK basata su policy
Scalabilità a partire da UN singolo nodo server
Opzione solo software, scegli tu l'hardware
Storage accessibile da unità server esterne al cluster.

 

Sono questi i numeri con i quali si presenta vStac, la soluzione per l’iperconvergenza sviluppata da Pivot 3, azienda leader di settore e la prima ad ideare i sistemi iperconvergenti già nel 2005.
Il segreto per ottenere questi numeri si chiama Scalar Erasure Coding versione 7 e permette la distribuzione dei dati assicurando  la massima flessibilità per avere sempre sicurezza dei dati, capacità ottimizzata e performance ottimali. In questo modo è possibile massimizzare le risorse utilizzate, garantire alta disponibilità dell’infrastruttura e offrire flessibilità nelle opzioni di sviluppo. vStac converge storage, calcolo e virtualizzazione in un unico blocco modulabile capace di fornire rapidamente risorse dell' intero cluster a qualsiasi applicazione aziendale.
è particolarmente flessibile, infatti fornisce soluzioni iperconvergenti adattabili alle esigenze dei clienti. È possibile utilizzare hardware del brand già presente in azienda e scegliere la versione solo software di Pivot 3, oppure optare per un’appliace preconfigurata completa di Hardware/Software.

Pivot 3 aggrega tutte le risorse in un unico pool disponibile a tutte le macchine virtuali. In questo modo la piattaforma riesce a supportare fino a 4 volte il numero delle virtual machine rispetto ad un’infrastruttura tradizionale.

 

Benefici

Disponibilità: alta tolleranza di errore

La maggior parte delle soluzioni HCI si affidano a repliche per la protezione dei dati. Questo sacrifica la capacità per offrire ridondanze accettabili. Pivot 3 mantiene alti livelli di performance fino ad un massimo di 5 errori nei dischi, e anche in caso di problemi in contemporanea ad un nodo e ad un disco. La sicurezza dei dati è quindi garantita, e le possibilità di perderli ridotte al lumicino.

 

Efficienza: i costi di TCO diminuiscono, il ROI aumenta

L’alta protezione dei dati accompagnata dal massimo utilizzo delle risorse storage disponibili incidono significativamente sui costi aziendali. Pivot 3 vStac consuma meno del 10% delle risorse, liberando spazio da destinare a macchine virtuali e applicazioni. Pivot 3 è inoltre interoperabile con lo storage e applicazioni esistenti, e grazie a questo è possibile creare un sistema iperconvergente  perfettamente integrabile con le infrastrutture esistenti assorbendo e potenziando le unità server e fornendo servizi di storage SAN per macchine esterne.

Semplicità: una singola console di gestione

Pivot 3 fa convergere calcolo, storage e gestione delle VM in un’unica console. Ma non è tutto: con opzioni di self-optimization, self-monitoring e self-healing automatizzare i processi è ancora più semplice. 

 

 

 

 

Perchè l' Iperconvergenza di Pivot3 è diversa: Guarda il video