SMART WORKING

58% delle grandi imprese l’ha adottato; il 12% delle PMI l’ha fatto diventare realtà, l’8% delle PA ha progetti strutturati.
Sono le percentuali dello smart working in Italia nel 2018, destinati a crescere anno dopo anno.
Porta notevoli vantaggi alle organizzazioni in termini di produttività, obiettivi raggiunti, welfare aziendale.

smart working

Che cosa si intende esattamente con il termine smart working?

È un approccio nuovo al lavoro incentrato sulla flessibilità e autonomia da parte dei lavoratori nella scelta degli spazi e nella gestione del tempo,  a fronte di una maggiore responsabilizzazione e di un approccio incentrato sugli obiettivi.
Le aziende che hanno adottato progetti di questo tipo hanno evidenziato:
- un aumento della produttività grazie al focus sugli obiettivi e a una gestione autonoma e responsabile del tempo;
- un maggiore benessere aziendale grazie ad un bilanciamento migliore della vita lavorativa e privata, e all’eliminazione dei tempi di spostamento;
- l’adozione di riunioni intelligenti attraverso moderni sistemi di video conference call attraverso i quali condividere anche documenti;
- un impatto green sull’ambiente vista la riduzione di spostamenti con i mezzi.

Cosa implica dal punto di vista informatico?

Innanzitutto l’adozione di un’infrastruttura informatica che permetta ai lavoratori di accedere agli applicativi e dati aziendali da qualsiasi device in totale sicurezza.
È una soluzione che va progettata a 4 mani tra società di consulenza ICT e cliente visto che ogni realtà è unica. Partendo dall’analisi dell’infrastruttura attuale, dalla tipologia di figure professionali coinvolte, dalle necessità aziendali, si delinea l’infrastruttura più adatta in termini di soluzione integrata hardware, software e di supporto.
Un progetto di smart working, infatti, prende in considerazione le diverse variabili che incidono sulla buona riuscita dello stesso.
Si pensi, ad esempio, alla necessità di garantire l’accesso alla rete aziende in modo sicuro attraverso dispositivi che possono essere sia aziendali che privati (il cosiddetto BYOD = Bring Your Own Device).  Oppure alla gestione stessa dei dispositivi, sia quelli centrali che quelli dei collaboratori. O ancora all’implementazione di un sistema di communication e collaboration per meeting, riunioni e condivisioni di progetti in tempo reale con i team di lavoro. La consumerizzazione dell’IT ha reso disponibili alla portata di tutti soluzioni tecnologiche per facilitare la condivisione e la collaborazione di informazioni grazie alla loro semplicità d’uso e immediatezza. Occorre però prestare attenzione per far sì che un’iniziativa di questo tipo sia davvero vantaggiosa per un’azienda.
Non è sufficiente acquistare computer o tablet, ma occorre una strategia condivisa con un partner IT capace di interfacciarsi direttamente con i vendor rappresentando nel migliore dei modi il cliente e le sue esigenze.

Progettare un’infrastruttura flessibile
Garantire la massima sicurezza dei dati e protezione
Gestire sistemi di back up e business continuity
Favorire la condivisione e la collaborazione

Sono i punti fermi sui quali costruire una soluzione di smartworking

La nostra esperienza
In collaborazione con i nostri clienti abbiamo sviluppato diversi progetti smartworking messi in atto da aziende eterogenee, e dedicati a tipologie di utenti con esigenze e professionalità molto diverse tra loro.
Il comun denominatore di tutti i progetti è stato il nostro modus operandi, e la soddisfazione finale del cliente:
- Garantire un’infrastruttura calibrata sulle effettive esigenze non solo dell’azienda ma anche degli utenti, evitando quindi acquisti sovrastimati o, al contrario, appena sufficienti ad operare  con il conseguente rischio di fermi operativi.
- Garantire la massima sicurezza dei dati, anche dal punto di vista normativo seguendo le indicazioni del Regolamento Europeo dei Dati Personali (GDPR).
- Favorire l’accesso ai progetti attraverso soluzioni finanziare dedicate.
- Progettare soluzioni ad hoc: dal “semplice” accesso da casa, a progetti per team di lavoro di centinaia di persone dislocati in luoghi diversi.

Abbiamo l’esperienza e le competenze per preparare progetti intelligenti di smart working già premiati con lo Smart Working Award 2019 dall’osservatorio Smart Working del Politecnico di Milano, per la realizzazione avvenuta a supporto di un’ importante ente pubblico.